Orientamento per gli indirizzi di studio

Per favorire la definizione dei piani di studio degli studenti di licenza che hanno scelto di accentuare nel loro curriculum un indirizzo più specifico, è possibile orientare le scelte avendo presente la seguente attribuzione dei corsi e dei seminari ai singoli indirizzi: Morale fondamentale,  Morale sociale, Bioetica…..(cf. pp. 93-97 dell’Ordo biennio accademico 2019-2021)

Indirizzi di studio (pdf)

BLOG: La sfida del sovranismo

La sfida del sovranismo

Quasi sul finire della seconda guerra mondiale prendeva forma l’idea di creare un organismo soprannazionale che potesse ergersi a garante della democrazia, della libertà dei popoli, e far da scudiero per la pace nel mondo, intervenendo nelle situazioni di conflitto, in dispute internazionali e farsi carico di aiuti concreti alle nazioni sofferenti…..vai al BLOG

BLOG: Sobre el diaconado de las mujeres

 

 

 

Sobre el diaconado de las mujeres

«Sigamos adelante a estudiar. No tengo miedo al estudio, pero hasta este momento no va» (Francisco).

Es un tema sobre el cual se ha estudiado mucho, y es bueno que se siga haciendo. Que la Tradición en general no es muy unánime y los testimonios son dispersos, aunque bastante claros, también es cierto. Entre ellos, que en la Iglesia primitiva existían mujeres llamadas diaconisas, que desarrollaban ciertos servicios en la comunidad, parece muy unánime. Así como que no siempre fueron consideradas formando parte, a pleno derecho, del sacramento del Orden…… vai al BLOG

BLOG: Costruire muri o spalancare frontiere? I giovani, “protagonisti” del cambiamento

 

In un tempo in cui si dibatte molto sulla sedicente necessità di “costruire muri” e in cui dominano le “prese di posizione” e la “legge del più forte” sempre più tese a “difendere” non il debole, l’indifeso e il povero ma solo quanti, impropriamente, si vedono da loro minacciati, la Chiesa con il suo insegnamento invita ancora una volta a spalancare le frontiere, a continuare a camminare insieme per accogliere e accompagnare “tutti” e “ciascuno”, così da superare ogni forma di elitarismo, emarginazione, sofferenza e manipolazione.

Lo scorso 25 marzo, «ispirato dalla ricchezza delle riflessioni e dei dialoghi del Sinodo» dell’ottobre 2018, papa Francesco ha voluto piantare, quale ulteriore orientamento per l’ora “presente”, una nuova “pietra miliare” accanto e in continuità a quelle già fissate – Evangelii gaudiumAmoris laetitia – lungo il percorso del suo pontificato. Stiamo parlando dell’esortazione apostolica post-sinodale Christus vivit. Questo nuovo documento magisteriale si compone di 299 numeri distribuiti in 9 capitoli e ha il tono colloquiale di una “lettera”, come la definisce lo stesso Francesco (cf. n. 3; 4). È indirizzato in primis «a tutti i giovani cristiani» e «contemporaneamente a tutto il Popolo di Dio, ai pastori e ai fedeli, perché la riflessione sui giovani e per i giovani interpella e stimola tutti (n. 3). Il testo raccoglie e sviluppa le proposte più significative consegnate dal Sinodo su i giovanila fede e il discernimento vocazionalequindi le migliaia di voci di credenti e di giovani anche non credenti sulle quali il Santo Padre ha voluto soffermarsi a riflettere (cf. n. 4)…. Vai al BLOG