Webinar Sinodo 2021-2023 – 16 maggio 2022

Webinar Sinodo 2021-2023 – 16 maggio 2022

Webinar Sinodo 2021-2023

16 maggio – 9:00-10:30

Per una Chiesa sinodale: comunione, partecipazione e missione

Interlocutori: Suor Natalie Becquart; Riccardo Battocchio; Vimal Tirimana

 

Il webinar ha avuto inizio con l’intervento di Suor Natalie Becquart, xmcj, sottosegretario del sinodo dei vescovi, la quale ha affrontato il tema: la presentazione del sinodo universale 2021-2023. Nella sua esposizione ha evidenziato come lo scopo del sinodo non è tanto quello di produrre documenti bensì quello di aprire processi per la partecipazione attiva di tutti i fedeli alla vita della Chiesa. Questo processo può garantire il camminare tutti insieme mediante l’ascolto dello Spirito Santo.

Per raggiungere tale scopo sono percorribili molte strade che garantiscono alla Chiesa di rispondere alla chiamata di Dio per diventare sinodale a tutti i livelli. La sinodalità missionaria si presenta come modo di essere e di agire facendo suo il metodo del discernimento. L’auspicio è di vivere l’esperienza sinodale per riscoprire l’identità stessa della chiesa.

Il secondo interlocutore, il professore Riccardo Battocchio esperto della segreteria del sinodo, ha presentato il tema: sinodalità come categoria ecclesiologica. Egli riconosce nel processo sinodale un duplice movimento: dalla nozione di sinodalità come evento gerarchico a processo dinamico e dall’impegno di alcuni alla partecipazione di tutta Chiesa.

Ogni Chiesa locale è Chiesa in senso proprio ed è formata dal popolo di Dio, caratterizzato da pastori e laici che si aprono sempre più all’ascolto reciproco. La sinodalità come categoria ha assunto significati diversi in passato, oggi invece assume una nuova dimensione con dei punti fermi, ma il modo in cui questi si articolano possono essere diversi.

L’ultimo interlocutore, il professore Vimal Tirimana esperto della segreteria del sinodo, ha affrontato il tema: verso una cultura dell’ascolto dello Spirito Santo. Egli ha offerto una rilettura della dimensione dell’ascolto dello Spirito Santo alla luce della Sacra Scrittura. In particolare ha riportato l’esperienza dei primi discepoli, narrata nel libro degli Atti degli Apostoli, dove si evince che la comunità dei fedeli era coinvolta in tutto il processo decisionale.

In seconda analisi ha esortato ad imparare l’arte dell’ascolto paziente ed a saper distinguere la decision making, cioè un processo dove siamo tutti chiamati a partecipare, dal decision taking il quale è un evento. Infine ha concluso esortando all’ascolto dello Spirito Santo come stile di vita e via privilegiata della Chiesa per costruire la cultura.

                                                                           Amelia Manjate  

Replay

Foto

 

Programma