Kowalski Edmund

Area riservata al professore: Valutazioni corsi

kowalski

Professore Straordinario
Antropologia filosofica
Accademia Alfonsiana
Tel.: 0649.490.316 – 0649.490.637

 

 

M5320-18A    Bioetica filosofica 1: Sfide antropologiche ed etiche – Inizio vita [BI]

Obiettivo: Nel nostro percorso tematico verranno evidenziati i problemi più urgenti del dibattito bioetico contemporaneo: il valore-bene della vita umana, lo statuto ontologico ed etico dell’embrione, l’aborto e la procreazione assistita.

Contenuti: 1. Il valore-bene della vita umana (l’uomo come persona; il valore-bene unico della dignità della vita e della persona; il Vangelo della vita — paradigma per la bioetica); 2. Identità e statuto dell’embrione umano (identità ontologica dell’embrione; l’embrione umano come persona: identità giuridica dell’embrione); 3. La dignità umana e la fecondazione assistita (la procreazione medicalmente assistita; riproduzione asessuale: la clonazione umana; la valutazione antropologico – etica delle tecniche di fecondazione umana assistita).

Metodo: Analitico-sintetico con implicazioni antropologiche, etiche e pastorali.

Bibliografia fondamentale: Giovanni Paolo II, Evangelium vitae, LEV, Città del Vaticano 1995; Pontificia Accademia Pro Vita, Identità e statuto dell‘embrione umano, LEV, Città del Vaticano 1998; Pontificia Accademia Pro Vita, La dignità della procreazione umana e le tecnologie riproduttive. Aspetti antropologici ed etici, LEV, Città del Vaticano 2005; Pontificia Accademia Pro Vita, L’embrione umano nella fase del reimpianto. Aspetti scientifici e considerazioni bioetiche, LEV, Cittá del Vaticano 2007.

M5310-18B    Bioetica filosofica 2: sfide antropologiche ed etiche – fine vita [BI]

Prof. Edmund Kowalski

Obiettivo: Il corso segue, attraverso un’indagine storico-teoretica, lo sviluppo dei concetti del senso e della dignità della vita umana e del morire per mettere in risalto il significato del nostro rapporto con la morte per la vita cristiana e la dimensione umana della nostra società.

Contenuti: 1. Vivere e morire (dimensione biografica, sociale e religiosa); 2. La rimozione e banalizzazione del morire; 3. La dignità cristiana del morire; 4. La dignità del morente; 5. L’etica dell’accompagnamento dei morenti; 6. L’accompagnamento pastorale dei morenti.

Metodo: Lezioni frontali con supporto multimediale; approfondimento tematico personale in vista di un elaborato scritto.

Bibliografia fondamentale: Pontificia Academia pro Vita (PAV), Evangelium Vitae di Sua Santità Giovanni Paolo II. Enciclica e commenti, LEV, Città del Vaticano 1995; PAV, The Dignity of Dying Person, LEV, Città del Vaticano 2000; PAV, Accanto al malato inguaribile e al morente: orientamenti etici ed operativi, LEV, Città del Vaticano 2009; Kubler-Ross E., La morte e il morire, Cittadella Editrice, Assisi (PG) 2009; Zeppegno G., La vita e i suoi limiti. Questioni bioetiche, Camilliane, Torino 2011; dispensa del docente e ulteriori indicazioni nel corso delle lezioni.

S5460-18B L’umanizzazione del rapporto con la morte (E. Kowalski) [BI]

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi